Cerca nel web

mercoledì 21 novembre 2018

#Almanacco quotidiano, a cura di #MarioBattacchi

Buongiorno, oggi è il 21 novembre.
Il 21 novembre 1980 il telefilm Dallas raggiunge la punta più alta di ascolti in assoluto: riguardava il tentato omicidio di J.R.
In un bellissimo ranch di Southfork, si combinano losche trame d'affari con rovesci di fortuna, intrighi, sfrenate passioni, più o meno improbabili colpi di scena, vissuti dalla famiglia Ewing i cui membri sono sicuramente glamour e spregiudicati.
La storia inizia con il fondatore della Ewing Oil, e patriarca di casa Ewing, Jock (Jim Davis), vecchio cowboy molto in gamba, che ha macchinato trame contro il suo socio di un tempo, Digger Barnes (David Wayne, poi sostituito da Keenan Wynn) per allontanarlo dalla compagnia e per scippargli l’amore di Miss Ellie (Barbara Bel Geddes) che si rivelerà una madre dolce, ma non tenera.
I coniugi Ewing hanno tre figli maschi: J.R, Gary (David Ackroyd) e Bobby (Patrick Duffy). J.R.Ewing (Larry Hagman) è un petroliere perfido e senza scrupoli, avido di potere e disposto ad ogni azione pur di mantenerlo, in particolare contro la famiglia rivale, i Barnes, ma anche ai danni dei suoi familiari. Indossa sempre il tipico copricapo texano (che ora è conservato al Smithsonian’s National Museum of American History) sotto il quale lanciano sguardi freddi due occhi di ghiaccio.
E' stato il miglior cattivo della storia dei telefilm e da una indagine risulta essere uno dei primi 5 volti che vengono in mente quando si parla di anni 80.
Molto famosa fu anche sua moglie, la curatissima Sue Ellen ( Linda Gray), che i tradimenti del marito fanno diventare alcolizzata. Trascurata dal marito, si innamora del suo eterno rivale Cliff Barnes (Ken Kercheval), ma ha un figlio di J.R, chiamato John Ross Ewing III. Sue Ellen lascia più volte J.R e si innamora di diversi uomini, ma con nessuno ha storie durature. Icona di stile, fu molto ammirata dal pubblico femminile.
Molto importante nello svolgimento della vicenda familiare è anche il personaggio di Bobby (Patrick Duffy), il fratello minore e buono di J.R. Egli alla fine dell’ottava stagione venne ucciso, ma i fans si infuriarono per questa decisione e calarono vertiginosamente gli ascolti, tanto che gli autori furono costretti ad un clamoroso stratagemma.
Fecero intendere che quella vicenda era stata solo un sogno di Pamela, mentre Bobby era in realtà vivo e vegeto e così la trama fu riportata indietro, annullando tutto quanto accaduto nella nona stagione.
Pamela (Victoria Principal) ne è appunto la moglie, rivale in bellezza e glamour di Sue Ellen, ma che cerca di mediare la rivalità tra le due famiglie.
Steve Kanaly interpretava Ray Krebbs-Ewing, mezzadro a Southfork Ranch che nel corso della serie scoprì di essere il figlio illegittimo di Jock Ewing, e quindi fratello di J.R. e Bobby.Dallas ha rappresentato il punto più alto della carriera di attore di Kanaly.
Il suo ruolo nella serie gli fruttò tre Soap Opera Digest Awards.
A concludere la presentazione della famiglia Ewing manca solo Lucy (Charlene Tilton) giovane ragazza, talvolta impertinente, figlia di Gary e quindi nipote di Jok ed Ellie.
Ken Kercheval ha interpretato in tutte le stagioni di Dallas il ruolo di Cliff Barnes, membro della principale famiglia rivale degli Ewing, nonché acerrimo nemico di J.R.
In Italia la serie è andata in onda dal 4 febbraio al 28 aprile 1981 su Rai Uno, che ha trasmesso la miniserie e i primi episodi della prima stagione ma il telefilm passò pressoché inosservato anche per l'errata messa in onda degli episodi da parte della Rai che ne compromise la narrativa. Pochi mesi dopo gli episodi successivi vennero acquistati e mandati in onda da Canale 5, che ha fatto della serie uno dei suoi cavalli di battaglia nella guerra dell'audience degli anni ottanta.
Dallas è stata una delle prime serie ad essere distribuite in quasi tutto il mondo. È stata tradotta e doppiata in 67 lingue diverse in più di 90 nazioni, un record per la televisione americana ancora imbattuto. Fra i tanti episodi trasmessi, il più famoso rimane sicuramente quello dell'attentato a J.R. e l'episodio in cui si svelava il colpevole fu seguito in America da più di 83 milioni di persone, con uno share del 76%. Sebbene battuto poi in patria dall'episodio finale di M*A*S*H, rimane l'episodio di una serie più visto nel mondo con 360 milioni di spettatori al suo attivo. Le vicende della serie televisiva Dallas sono proseguite in due film per la televisione: Dallas: il ritorno di J.R. (Dallas: J.R. Returns) (1996) e Dallas: La guerra degli Ewing (Dallas: War of the Ewings) (1998). Esiste anche il film tv L'alba di Dallas (Dallas: The Early Years) (1986), in cui vengono narrate le vicende dei protagonisti da giovani.
Per il 2012 la TNT ha prodotto un sequel dall'omonimo titolo: Dallas. Nel cast sono presenti come protagonisti gli storici Larry Hagman, Patrick Duffy e Linda Gray, mentre con un ruolo minore sono presenti altri personaggi storici del cast come Charlene Tilton, Ken Kercheval e Steve Kanaly. La serie trasmessa a giugno negli Stati Uniti è stata seguita da quasi 7 milioni di telespettatori, cifra record per la TNT. In Italia è andata in onda a partire dal 16 ottobre (dello stesso anno) sempre nelle reti Mediaset.
La miniserie fu girata interamente a Dallas e nei sobborghi della città durante uno degli inverni più freddi della storia. Sebbene nella zona raramente ci fossero nevicate, nel febbraio di quell'anno una forte tempesta di neve costrinse gli sceneggiatori ad apportare dei cambiamenti alla storia. A causa del grande freddo, Charlene Tilton fu colpita da una fortissima influenza, e i produttori furono quasi costretti a rimaneggiare profondamente il personaggio di Lucy Ewing.
Il Cloyce Box Ranch, il vero Southfork Ranch, presso il quale fu girata la miniserie, è andato distrutto durante un incendio. La produzione della serie fu costretta ad abbandonare la location su richiesta del vero proprietario del ranch, stanco soprattutto della grande attenzione dei media locali. La produzione quindi si trasferì al Duncan Acres, dove fu girata tutta la serie. Comunque, dalla miniserie in poi, tutta l'area circostante il Cloyce Box Ranch è diventata una delle zone a maggiore sviluppo urbano.
Il Duncan Acres, che fu poi ribattezzato Southfork Ranch, oggi è un polo di attrazione per molti turisti. Si trova a Parker, una periferia a nord di Dallas. Sebbene in un episodio di Dallas fu affermato che il Southfork Ranch fosse di 100.000 acri, il Duncan Acres arrivava a malapena a 100 acri. Inoltre, durante le ultime stagioni della serie, una serie di costruzioni cominciarono a circondare il ranch. Per questo motivo, la produzione fu costretta a girare solo nel retro dell'edificio. Durante le ultime due stagioni, comunque, gli esterni non furono più girati al Duncan Acres, ma in studio dove fu ricostruita parte del ranch. Inoltre, per gli interni non fu mai usato il Duncan Acres, perché gli interni erano troppo modesti per una famiglia agiata come gli Ewing. Al suo posto, fu usata una "mansion" a Turtle Creek.
Fino alla metà della seconda stagione, la serie fu girata interamente a Dallas, al Duncan Acres e al Turtle Creek. Man mano che gli ascolti salivano, la produzione principale fu spostata a Los Angeles, dove furono ricostruiti in studio gli esterni del Duncan Acres e gli interni del Turtle Creek. Per dare comunque maggiore autenticità al telefilm, la produzione si recava a Dallas tutte le estati (intorno a luglio) dove girava, per circa otto settimane, scene che solitamente venivano inserite nella serie nelle puntate di novembre. Lo stesso proprietario del Duncan Acres dava la possibilità di girare nel suo ranch solo nei mesi estivi, per evitare distrazioni ai suoi figli durante i mesi di scuola. Solo le ultime due stagioni vennero girate totalmente in studio (ad eccezione delle scene della morte di April, che vennero girate a Parigi).
Uno sciopero del Writers Guild of America nel 1980 creò non pochi problemi alla produzione, soprattutto per quanto riguarda la rivelazione del nome di chi aveva sparato a J.R. A causa di questo sciopero, alcune parti della scena in questione furono girate durante la location annuale al Duncan Acres (per es. l'arrivo di Sue Ellen a Southfork per affrontare Kristen). Mentre la scena in cui Kristen rivela di essere lei la colpevole fu girata al "falso" Southfork molti mesi dopo la location a Dallas, appena qualche settimana prima la sua messa in onda, a novembre. I produttori, inoltre, pensarono di girare anche dei falsi finali del giallo per ingannare la stampa e i curiosi, in cui si davano per colpevoli svariati personaggi, inclusa Miss Ellie.
Sebbene il Duncan Acres fosse di modesta grandezza, nel corso della serie, il Southfork Ranch si ingrandiva sempre di più. Così, nel "cliffhanger" della quinta stagione, gli sceneggiatori pensarono bene di far scoppiare un incendio nel ranch per poi poterne ricostruire in studio una versione "allargata", soprattutto per quanto riguardavano gli interni. Così il salotto, la scalinata e il pianerottolo del primo piano furono ampliati, mentre furono creati ex novo una cucina più grande, una sorta di palestra e diverse stanze da letto.

Nessun commento:

Posta un commento

Cerca nel blog

Archivio blog