Cerca nel web

sabato 21 maggio 2016

#Almanacco quotidiano, a cura di #MarioBattacchi

Buongiorno, oggi è il 21 maggio.
Secondo la tradizione dei latini, al 21 maggio cade una delle quattro festività di Agonalia, in particolare quella del 21 maggio dedicata a Veiove.
Il nome Agonalia, secondo Festo (Agonium) deriverebbe da Agones "monti", essendo in origine chiamati così tutti i sacrifici che si celebravano sui monti.
La celebrazione consisteva nel sacrificio di un ariete nero nella Regia da parte del re dei sacrifici e questo ha fatto desumere che si trattasse di una festa molto antica e molto importante, in quanto in origine è probabile che fosse celebrata dallo stesso re di Roma. La tradizione romana attribuiva infatti l'istituzione di tali festività a Numa Pompilio.
Veiove (latino Vediovis) è un dio romano, oggetto di culto fin da età molto antica ma la cui esatta natura non è del tutto chiara.
Sappiamo che Veiove è il protettore dell'Asylum, il bosco sacro di rifugio che si trovava nella sella del Campidoglio (inter duos lucos, cioè " tra i due boschi sacri").
Il dio è raffigurato con un pilum ("giavellotto") e una capra. Il pilum (collegato a Pilumnus) sarebbe il simbolo del fulmine e la capra (collegata a Fauno e Fauna) sarebbe il simbolo della fecondità. Aulo Gellio descrive la statua di culto nel tempio sul Campidoglio, come un dio giovane armato di arco e frecce, con accanto una capra che gli era sacrificata.
Nel 194 a.C. gli fu dedicato anche un santuario nella parte nord dell'Isola Tiberina.

Nessun commento:

Posta un commento

Cerca nel blog

Archivio blog