Cerca nel web

martedì 7 aprile 2015

#Almanacco quotidiano, a cura di #MarioBattacchi

Buongiorno, oggi è il 7 aprile.
Il 7 aprile 1167, presso l'abbazia di Pontida, fu formata un'alleanza, chiamata Lega Lombarda, tra le città di Milano, Ferrara, Piacenza e Parma (in seguito allargata ad altre 30 città padane).
La lega fu fondata per contrastare Federico I, detto il Barbarossa, imperatore del Sacro Romano Impero, nel suo tentativo di restaurare l'influenza imperiale nell'Italia del Nord.
Il papa Alessandro III diede forte supporto alla lega lombarda, preoccupato anch'egli delle smanie imperialiste del Barbarossa. La lega fondò la città di Alessandria come una fortezza contro l'imperatore, chiamandola così proprio in onore del papa.
Le truppe dei Comuni appartenenti alla Lega sconfissero il Barbarossa nella storica battaglia di Legnano del 29 maggio 1176, guidati da Alberto da Giussano (anche se gli storici sostengono che egli sia in verità un personaggio leggendario mai realmente esistito).
Dopo altre battaglie Federico I accettò una tregua, fino al trattato di Costanza con il quale le città padane accettarono di dare fedeltà all'Impero in cambio della piena giurisdizione sui propri territori.
Nel tredicesimo secolo l'Imperatore Federico II di Svevia rinnovò gli sforzi di aumentare il potere imperiale in Italia, riconquistando Vicenza e minacciando nuovamente la lega dei Comuni. Rifiutando ogni proposta di pace da parte dei milanesi si produsse in una nuova guerra, che portò alla vittoria nella battaglia di Cortenuova sull'Oglio, nella quale conquistò il "Carroccio", il carro alfiere delle insegne delle città che componevano la lega.
Nonostante questa importante vittoria, le città di Milano, Brescia ed altre resistettero; Bologna vinse la battaglia di Fossalta contro Modena, catturando il re di Sardegna, Enzo, figlio naturale di Federico II, tenendolo imprigionato per 23 anni nel palazzo a cui diedero il suo nome.
La lega rimase in vita fino al 1250, discioltasi alla morte del nemico, l'imperatore.

Nessun commento:

Posta un commento

Cerca nel blog

Archivio blog