Cerca nel web

sabato 9 gennaio 2016

#Almanacco quotidiano, a cura di #MarioBattacchi

Buongiorno, oggi è il 9 gennaio.
Il 9 gennaio 1957 inizia in modo definitivo a operare la base antartica Amundsen-Scott.
 La Base americana di Amundsen-Scott South Pole prende il nome dai 2 esploratori che raggiunsero il Polo Sud rispettivamente nel dicembre del 1911 (Amundsen) e nel gennaio del 1912 (Scott).
La sua ubicazione viene identificata con il Polo Sud geografico; è situata a 90°00’ Sud a 2.835 m s.l.m.; il primo insediamento risale al novembre del 1956.
La temperatura oscilla dai –13,6 °C ai –82,8 °C, con una media annua di –49 °C ed una media mensile, in luglio, di –60 °C; la velocità del vento può andare da una media di 5.5 m/s ad un massimo di 24 m/s; l’accumulo di neve è notevole e va da 6 a 8 cm (di acqua equivalente) per anno.
L’area centrale della Base è stata trasformata nel 1975 con la costruzione di un duomo geodetico di 50 m di diametro e 16 di altezza, con sottopassaggi in acciaio, ospitante costruzioni modulari, depositi di carburante, attrezzature e strumentazioni varie per la ricerca nei seguenti campi: astronomia, astrofisica, fisica dell’alta atmosfera, glaciologia, geofisica, meteorologia e studi biomedici.
Attualmente la ricettività è di 28 persone nel periodo invernale, che da metà febbraio a fine settembre restano isolate dal mondo, e di 130 unità nel periodo estivo.
Dal 1957 al 2007 sono state 1 188 le persone che, a vario titolo, hanno trascorso la stagione invernale nella base del Polo Sud.

Nessun commento:

Posta un commento

Cerca nel blog

Archivio blog