Cerca nel web

giovedì 27 novembre 2014

#Library #PolareMaastricht #Olanda




Creata dallo Studio Merkx+Girod (ora Merk X) in una chiesa domenicana del Duecento, Polare è in tutti sensi una libreria che eleva la lettura al livello di ... esperienza religiosa.. Almeno per ora: la proprietà ha infatti dichiarato bancarotta a febbraio e lo store è aperto solo grazie a una campagna di crowdfunding lanciata dal personale


 La library Polare Maastricht - Olanda è classificata tra le 10 librerie piu' belle del mondo.
imm. e testo tratti da repubblica.it

martedì 25 novembre 2014

#ART3.0:# AutoRiTratto #RiccardoMacinai



ART 3.0: AutoRiTratto di Riccardo Macinai


Scritto da Catia Giaccherini       

   

 Ho iniziato a fare fotografie durante la scuola superiore e successivamente ho iniziato a dipingere. Le cose sono accadute un po’ per caso ed un po’ per imitazione. Quello che conta è che poi non ho più smesso. Ad essere sincero non ho mai deciso di essere un artista, tra l’altro la parola artista rivolta a me stesso un po’ mi turba: piuttosto mi sento un fotografo ed un pittore.
La parola Arte invece mi piace.  
  da il  ilpickwick.it                       

giovedì 20 novembre 2014

#Library 10 Corso Como #Milano.






  La libreria  10 Corso Como, Milano e' situata all'interno del complesso creato da Carla Sozzani, con il suo repertorio di pubblicazioni d'arte, design, cultura e moda, si è conquistata il posto nella top 10 della BBC

La Libreria  10 Corso Como è classificata tra le 10 librerie più belle del mondo
imm. e testo tratti da repubblica .it

martedì 18 novembre 2014

#Art 3.0: #AutoRiTratto #GiovannaSparapani


                         Art 3.0: AutoRiTratto di Giovanna Sparapani

                                       
                                                       Leggi l'intervista

scritto da Catia Giaccherini 


 

 “… Il dominio dei graffitari si estende, progressivamente e tentacolarmente sui muri sbertucciati e le muraglie bigie di centro e periferia: una realtà in continuo e frenetico mutamento, tra frammenti abbozzati e opere più o meno compiute. Un linguaggio particolare, un codice particolare – che non a caso contempla formule ricorrenti misteriose e occulte, o intellegibili ai soli iniziati alla cabbala dell’arte di strada.

da ilpickwick.it


 

 

domenica 16 novembre 2014

Le Grandi #Avvelenatrici: Frances Howard

   Frances Howard figlia del conte Sollolk nasce nel 1595 e muore a 39 anni nel 1634.
 A 12 anni viene promessa sposa al conte di Essex con un matrimonio mai consumato. A 15 anni si reca alla corte del Re Giacomo I, succeduto ad Elisabetta I. Bella e volitiva sconvolge ogni cuore di corte compreso quello del primogenito di Giacomo e di Robert Carr un giovane scozzese consigliere politico molto scaltro e abile, nonchè amante del re e di Sir Thomas Overbury segretario di corte.
Frances si innamora di Carr e si concede a lui con passione, quando torna il giovane conte di Essex per reclamarla come legittima moglie lei rifiuta di seguirlo. 

  Frances consulta la strega Turner per avere delle polveri che rendano impotente il marito ma il suo desiderio è avvelenarlo ed eliminarlo, contatta un'altra strega che però la imbroglia senza che ovviamente lei possa denunciarla. Nel 1613 Carr riceve la carica di tesoriere e duca du Somerset, quindi il prozio di Frances spinge per il divorzio da Essex in modo da poter arrivare al matrimonio con Carr. Il Re acconsente e preme sull'arcivescovo di Canterbury. Il Conte di Essex viene costretto a proclamarsi impotente. 

L'amante di Carr, Sir Thomas Overbury, si mostra contrario. Il Re gli offre la possibilità di allontanarsi come amabasciatore a Parigi o a Mosca, ma dato il rifiuto viene sbattuto in cella con un carceriere soggiogato da Frances e dalla strega Turner. Intanto Frances decisa a risolvere il matrimonio con Essex riprende il suo progetto di ucciderlo avvelenandogli il cibo e infatti nel 1615 Essex muore.
Frances e Robert si sposano. Ma Carr si fa sempre più arrogante con re Giacomo fino a non tollerare la nuova nomina del Segretario di Stato. 

 Giorgio I lo allontana e si sceglie come amante un giovane di Cambridge, solo che anche lui non avrà vita facile sempre bersaglio dell'ostilità di Carr.

 Arriva però all'orecchio del re la confessione del giovane assistente di un farmacista che avrebbe fornito il veleno per uccidere sia Overbury in carcere sia Essex. Il Re fa aprire un processo e subito, farmacista, strega Turner e il dott. Franklin vengono giustiziati. Carr e la moglie terrorizzati usano il sigillo per entrare in casa della strega e nascondere le prove ma vengono scoperti con le carte in mano.

 Frances intanto dà alla luce una figlia che le viene tolta nel marzo del 1616.

 Si apre il processo e la pubblica accusa è sostenuta da Francis Bacon il grande filosofo.
Frances si proclama colpevole da subito e nonostante questo viene condannata a morte inoltre Carr viene avvertito che subirà la stessa sorte.
Carr sfida il re a farlo minacciando di raccontare una serie di segreti tra cui la realzione omosessuale con il re e il possibile omicidio di Enrico non dovuta al tifo ma al veleno.
Il giorno dopo si apre il processo e Carr viene piantonato da due uomini mascherati pronti a farlo fuori qualora rivelasse qualunque particolare scomodo per il re. Al verdetto di condanna sia lui che la moglie vengono confinati in una torre per sei anni dopo i quali ottengono la possibilità di andare a vivere in una casa in campagna di loro proprietà in completa segregazione. L'amore è finito. Frances inizia a dar segni di squilibrio mentale e soffre di atroci dolori addominali (veleno? Gli storici parlano di un tumore!) morirà a 39 anni. Carr si consolerà riuscendo a sposare la figlia con il Duca di Bedford. Carr finalmente otterrà il permesso di tornare a corte e di trovare nuovamente l'amicizia del re.

(VELENO: Mercurio Sublimato Corrosivo, calomelano, Cianuri)

Bibliografia: 
IL VELENO E' DONNA – NOA BONETTI – IRIS 4 EDIZIONI 2007 
VELENI INTRIGHI E DELITTI NEI SECOLI – FRANCESCO MARI E ELISABETTA BERTOL – CASA EDITRICE LE LETTERE – 2001
STORIA DEI VELENI – JEAN DE NALEISSYE -EDITION FRANCOIS BOURIN -1991
I MISTERI DEI VELENI DALL'ANTICHITA' AD OGGI -PEDRO PAOLO PONDS – EDITORIAL DE VECCHI S.A.U. -2008 
VELENO – ALESSANDRO PASTORE -IL MULINO - 2010 

giovedì 13 novembre 2014

#Librarias Shakespeare & Company #Parigi.


Aperta sulla Rive Gauche nel 1951, da un americano, George Whitman, e gestita dalla figlia Sylvia fino alla sua scomparsa, 3 anni fa, è stato meta abituale di scrittori della beat generation, come Allen Ginsberg e William S. Burroughs. Da sempre la libreria, che è anche biblioteca, con possibilità di noleggiare opere, fornisce un servizio extra: agli scrittori in transito viene offerto il pernotto gratuito: al piano superiore dell'edificio ci sono infatti 13 letti che Whitman aveva voluto "mettere a disposizione" degli autori in transito nella Ville Lumière

la Shakespeare & Company e tra le 10 librerire più belle del mondo
testo e imm.tratti da repubblica.it

            

 


martedì 11 novembre 2014

#ART 3.0: #AutoRiTratto #FabrizioMichelucci






ART 3.0: AutoRiTratto di Fabrizio Michelucci

    Leggi l'intervista

Scritto da Catia Giaccherini



 Quando ti sei accorto di voler essere un artista?
Alcune brevi riflessioni su chi sono e cosa penso riguardo al mondo dell'arte. Fin da piccolo ho avuto una predisposizione per il mondo dell'arte, mio padre era pittore ed io sono cresciuto respirando odore di colori e diluenti. Ho letto molto sulle varie tecniche e la mia predilezione si è manifestata nel disegno a carboncino, nel rifacimento di classici figurativi, fino a quando negli anni '80 ho collaborato con alcuni stilisti di moda.
La vita mi ha portato a fare altro per diversi anni, poi il desiderio irrefrenabile di esprimere ciò che avevo dentro è diventato preponderante e così, dal 2007 circa, ho deciso di fare questo mestiere.

 da ilpickwick.it

giovedì 6 novembre 2014

#Library Livraria Lello, #BuenosAires #Argentina




El Ateneo, Buenos Aires. Una vera e propria icona, questa libreria, creata in un edificio nato nel 1919 come Teatro Grand Splendid, poi riconvertito, 10 anni dopo, a cinema e infine trasformato in una particolarissima area dedicata alla coltivazione delle attività intellettuali. Dove gli ospiti possono assaporare il gusto della lettura in uno dei palchetti del teatro, sotto a un immenso soffitto affrescato.
 la Livraria Lello e classificata tra le 10 librerie piu' belle del mondo
Imm. e testo tratti da repubblica.it

lunedì 3 novembre 2014

#ART3.0: #AutoRiTratto #FabrizioBreschi



ART 3.0: AutoRiTratto di Fabrizio Breschi 

    Leggi l'intervista

scritto da Catia Giaccherini


 Fabrizio Breschi ha insegnato all’Accademia di Belle Arti di Firenze e di Milano. La sua vita è stata un’avventura continua tra viaggi in compagnia di ricchi armatori e aperitivi in piscina con gli amici di Sean Connery. A quindici anni vuole fare il cantante, ma la sera prima di presentarsi a Castrocaro una tonsillite lo rende afono. A venti gira il suo primo e unico film, passando notti da favola all’Hotel Plaza di Roma. A trentasei anni è il più giovane titolare di cattedra di pittura all’Accademia di Brera.

 Da ilpickwick.it

sabato 1 novembre 2014

#ItalyArcheologica #Sicila #Selinunte


 imm. da. centroscavitorino.it - selinunte

I ruderi di Selinunte sono tra i più affascinanti e suggestivi del Mediterraneo e rappresentano la massima espressione del’incontro tra la cultura greca e quella punica. È uno dei siti archeologici più estesi al mondo e si trova in provincia di Trapani. Fu fondata nel VII secolo a. C. e ben presto divenne molto importante nel commercio e nell’arte. Venne distrutta dai Cartaginesi nel 409 a. C..
La zona è divisa in quattro aree distinte. Nella parte est si trova l’Acropoli, la città antica, con il santuario di Malophoros. In questa parte del sito si trova anche il Tempio G dedicato ad Apollo.
Continuando la nostra visita troviamo il Tempio F. Di questi due templi restano, purtroppo, solo poche rovine. Interamente ricostruito è il Tempio di Hera. Diversi sono ancora i resti di templi che si spargono per la collina. Il Sito si trova all’interno della Riserva Naturale del Fiume Belice.

 Tratto da esplorasicilia.com

Cerca nel blog

Archivio blog